“Dove vanno a finire i soldi spesi in Sicilia per le persone con disabilità e per i loro genitori e familiari?”

2442015131519bAnffas Onlus Sicilia, Associazione Famiglie di Persone con disabilità intellettive e/o relazionali, è parte integrante dell’Unitaria Struttura Anffas Onlus Nazionale e conta in Sicilia ben 15 associazioni locali dislocate sull’intero territorio regionale.
Anffas Onlus Sicilia prendendo atto della totale assenza di risposte concrete ai bisogni delle persone con disabilità e loro familiari esprime il proprio malcontento nei confronti delle Istituzioni Pubbliche Regionali e Locali, totalmente sorde alle tante sollecitazione del mondo associativo e del tutto assenti sui temi delle politiche attive in favore delle fasce più deboli.
Nascere disabili al Sud e, soprattutto in Sicilia, significa nascere disabili due volte! Questo non è più tollerabile.
L’emarginazione, la segregazione, la mancanza di pari ed opportunità sono gli elementi che ancora caratterizzano in negativo la qualità di vita delle persone con disabilità e dei loro genitori e familiari in Sicilia.
Del tutto inapplicate leggi importanti quali:
– la legge 104/92 (legge quadro per L’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone “Handicappate”
– la legge 68/99 (norme per il diritto al lavoro dei disabili)
– la legge 328/2000 (legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali)
– la legge n. 18/2009 (Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità);
Queste per citarne solo alcune!!
Dove vanno a finire i soldi spesi in Sicilia per le persone con disabilità e per i loro genitori e familiari? Come è stata gestita l’erogazione del Buono Socio Sanitario (istituito con la L.R. 31 luglio 2003, n. 10) visto che nella quasi totalità del territorio isolano gli Enti Locali, nonostante le pressanti richieste dei cittadini aventi diritto, stentano ad erogare tale misura economica?
Quanti e chi sono stati i Comuni Siciliani che, incapaci di erogare il Buono, hanno dovuto restituire i finanziamenti ricevuti alla regione?
Per quale motivo le richieste di predisposizione dei progetti individuali per le persone con disabilità ai sensi dell’art.14 L.328/00 nella maggioranza dei casi restano inevase, nonostante le copiose pronunce dei tribunali che condanno le Amministrazioni Locali ad ottemperare alla stesura del progetto individuale?
Quali sono le modalità di attuazione degli interventi afferenti le risorse finanziarie del Fondo per le non autosufficienze che da un lato danno un flebile ristoro attraverso i piani assistenziali individuali per le persone con disabilità gravissime, ma dall’altro nulla si sa per le persone con grave disabilità che invece aspettano ancora l’esito dei loro piani assistenziali a valere sul F.N.A?
Altrettanto negativa è la situazione degli alunni e studenti con disabilità frequentanti le scuole di ogni ordine e grado in Sicilia.
a) Mancanza o carenza di adeguati Pei (Piani educativi individuali);
b) Insufficiente o tardiva assegnazione di insegnati di sostegno specializzati;
c) Mancanza o insufficienza nei servizi di trasporto scolastico;
d) Mancanza o insufficienza nell’ assistenza specialistica all’ autonomia e comunicazione;
e) Mancanza o insufficienza nell’assistenza igienico personale.
e l’elenco dei mancati diritti potrebbe continuare.
Anffas Onlus Sicilia ha sempre denunciato i disagi delle perone con disabilità e loro famiglie facendosi portavoce delle loro istanze nei confronti delle Istituzioni Pubbliche, in linea con i principi della Convenzione ONU sui diritti delle Persone con Disabilità.
– ha richiesto decine di incontri alle istituzioni per confrontarsi su problematiche specifiche e proporre soluzioni idonee;
– ha inviato contributi scientifici su importanti atti di pianificazione e programmazione;
– ha inoltrato un documento in cui sono stati indicate le maggiori criticità vissute dalle persone con disabilità e loro famiglie, corredato da una raccolta firme con più di quattromila sottoscrizioni;
– ha perfino adito le vie legali contro le Istituzioni pubbliche quando gli atti da questi emanati risultavano fortemente lesivi dei diritti delle persone con disabilità.
– si è rivolta al garante regionale per la disabilità per rappresentare le proprie ragioni e chiedere il suo autorevole intervento presso le istituzioni regionali;
Purtroppo le richieste di incontro non trovano risposta, i contributi scientifici non trovano applicazione, le criticità vengono ignorate, le sentenze non vengono rispettare.
In altri termini le voci e le istanze delle persone con disabilità non vengono ascoltate!!
Anffas Onlus Sicilia, le persone con disabilità e le loro famiglie, espressione della società civile organizzata che la stessa costituzione Italiana riconosce e sostiene, desiderano che le Istituzioni pubbliche Siciliane garantiscano la legalità a partire dalla corretta e concreta applicazione delle leggi esistenti e trasparente allocazione e gestione delle risorse.
A tal fine Anffas Onlus Sicilia chiede:
– un adeguato stanziamento di risorse economiche ed un tavolo regionale di allocazione verifica sulla loro utilizzazione e monitoraggio degli esiti in termini di concreto miglioramento della qualità di vita delle persone con disabilità e dei loro genitori e familiari;
– un tavolo inter assessoriale, con la partecipazione attiva delle organizzazioni del terzo settore maggiormente rappresentative che ridisegni il sistema di welfare regionale e renda compiuto il sistema di integrazione socio-sanitaria.
– lo sblocco dei trasferimenti di natura finanziaria agli Enti Locali per l’erogazione dei servizi ai cittadini con monitoraggio della qualità ed efficacia delle spesa;
– presa in carico globale e continuativa delle persone con disabilità e genitori e familiari su approcci e modelli esclusivamente basati sull’evidenza scientifica;
– la formulazione, per ogni persona con disabilità, di un adeguato progetto individuale ai sensi dell’art. 14 della legge 328/00;
– adeguate politiche sociali volte alla piena inclusione sociale delle persone con disabilita, pari opportunità e non discriminazione
Prendendo atto di quanto sopra e ritenendo che l’attuale stato di cose non sia più tollerabile, Anffas Sicilia proclama lo stato di agitazione di tutto il comparto della disabilità in Sicilia.
Il primo evento si terrà a Palermo il 30 Luglio 2015 attraverso una mobilitazione generale di tutte le persone con disabilità e le famiglie Anffas a cui si auspica si aggiungeranno la generalità delle persone con disabilità e le loro organizzazione di tutta la Sicilia.

 

Scarica il comunicato stampa in carta intestata

Si svolgerà a Roma, il 21 e 22 maggio 2015 presso l’hotel NH Roma Midas in via Aurelia 800, “Europe in Action”, laconferenza annuale di Inclusion Europe, l’associazione europea di persone con disabilità intellettiva a cui Anffas Onlus – Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale aderisce e che si è avvalsa proprio della collaborazione di Anffas Onlus per l’organizzazione di questo importante evento per il quale è prevista la partecipazione di oltre 200 persone con disabilità intellettiva, di familiari, professionisti del settore e amici provenienti da tutta Europa.

Tema della conferenza 2015 è “Self-Advocacy and Families”, tradotto in italiano “Auto-rappresentanza e Famiglie”: un argomento significativo per le persone con disabilità e per le famiglie stesse, sia per l’importanza che riveste l’auto-rappresentanza per le persone con disabilità intellettiva e/o relazionale in un’ottica di vita indipendente sia per il supporto che le famiglie possono dare affinché tale concetto sia sviluppato al massimo e possa divenire così una realtà concreta.

In particolare, si discuterà di come poter rafforzare e sostenere il movimento della Self-Advocacy a livello locale, regionale e nazionale e di come riuscire ad implementare e promuovere la Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità anche a livello locale attraverso il supporto dei Self-Advocates e dei familiari.

Il programma dei lavori – qui disponibile – sarà quindi molto ricco e riguarderà, tra i molti temi, le sfide legali per l’auto-rappresentanza, la partecipazione alle politiche, il supporto ai Self-Advocates, l’accessibilità, la vita autonoma, il sostegno delle famiglie e la sensibilizzazione su questi argomenti in Italia.

Nella stessa settimana e nella stessa location si svolgeranno anche altri eventi, tra cui l’Assemblea Nazionale di Anffas Onlus (23 e 24 maggio, un evento aperto solo alle associazioni socie di Anffas Onlus). In particolare si terranno un seminario sul monitoraggio della Convenzione ONU; un incontro dell’EPSA Steering Group, (European Platform of Self-Advocates, la Piattaforma Europea dei Self-Advocates); gli incontri di preparazione dei Self-Advocates, l’incontro del Board di Inclusion Europe, l’Assemblea Generale annuale di Inclusion Europe.

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sono disponibili sul sito www.europeinaction.org

Per avere maggiori informazioni:

Scarica la locandina

Scarica il programma dei lavori

 

Laboratori didattici, visite guidate per gli studenti, proiezioni di video documentari, tavole rotonde e dibattiti sulle malattie rare e sulla disabilità intellettiva con la collaborazione di Telethon, incontri sul progetto individuale, mostre fotografiche, attività di musicoterapia, inaugurazioni di nuovi centri, presentazione di nuovi progetti: questo e tanto altro è “Anffas Open Day”, l’iniziativa prevista per il 28 marzo 2015 per celebrare la Giornata Nazionale della Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, la manifestazione nazionale promossa e organizzata da Anffas Onlus – Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o relazionale, che quest’anno è giunta all’ottava edizione e che si svolgerà il giorno in cui Anffas compie il 57mo anno dalla sua fondazione.

Un nuovo Open Day, quindi, dedicato all’informazione e alla sensibilizzazione sui temi della disabilità intellettiva e/o relazionale che vedrà protagoniste le oltre duecentocinquanta strutture associative – insieme alle 1000 strutture circa in cui Anffas da oltre 50 anni si prende cura e carico di oltre 30.000 persone con disabilità e dei loro familiari – presenti sul territorio nazionale che il 28 marzo apriranno le porte dei propri servizi e delle proprie sedi per accogliere tutti coloro che vorranno trascorrere una giornata all’insegna dell’inclusione sociale.

Da Nord a Sud Italia sono previste numerose attività e proposte per coinvolgere quante più persone possibile e portarle a conoscere in maniera diretta la realtà del mondo della disabilità intellettiva e/o relazionale con la partecipazione attiva delle stesse persone con disabilità, deisoci, degli operatori, dei volontari e di quanti operano con e per l’Associazione.

Tutti i cittadini sono quindi invitati a partecipare a questa grande festa e conoscere così l’Associazione, le famiglie e gli amici che la compongono e le tante attività e iniziative che quotidianamente vi si svolgono con l’obiettivo di combattere stereotipi, pregiudizi e discriminazioni epromuovere pari opportunità in ogni ambito della società.

Vi aspettiamo a braccia aperte e… a porte spalancate!

Sicilia

Anffas Onlus Caltanissetta

Domenica 29 marzo, San Cataldo (CL)

Dalle 10.00 alle 13.00

L’Associazione ha organizzato un passeggiata a cavallo per i suoi ragazzi con disabilità che partirà alle 10 da Piazza S. Francesco, si snoderà per tutto il corso centrale della città e si concluderà alle 13 davanti al Palazzo Municipale.  In piazza Papa Giovanni XXIII sarà inoltre allestito un Gazebo a cui parteciperanno i genitori e le famiglie dei ragazzi con disabilità che daranno informazioni sui temi legati ai diritti delle persone con disabilità e in particolare sull’Art. 14 della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità. Si raccoglieranno delle firme ci sarà della musica dal vivo.

Anffas Onlus Catania

c/o Museo Diocesano di Catania in Via Etnea 8 dalle 09.30 alle 12.30 e c/o Centro di Riabilitazione Anffas in Via Policastro 76 (Catania) dalle 09.30 alle 14.30

Il 28 marzo L’Anffas Onlus di Catania ha organizzato un semiario di appronfondimento dal titolo “Fermati un attimo. Conosciamoci!” sui principali temi legati alla disabilità (ex. inclusione scolastica, salute, ecc.) e la visita al Centro Anffas. La locandina è disponibile qui

Anffas Onlus Favara – Amici dell’Anffas di Favara

Il 27 e 28 marzo in via Berlinguer 23, 92026 Favara (AG), il 29 marzo in Piazza Don Giustino

Il 27 marzo dalle 09.30 alle 18.30; il 28 marzo dalle 09.30 alle 13.00; il 29 marzo dalle 09.30 alle 13

Gli studenti degl’istituti scolastici cureranno insieme ai ragazzi dell’anffas i diversi momenti delle tre giornate. Tra questi si segnalano la presentazione dell’ambulatorio dell’ASP di Agrigento rivolto alle persone adulte con autismo, la celebrazione della messa in associazione con canti a cura di un coro composto da 30 ragazzi,  la diffusione delle informazioni relative alle attività del servizio S.A.I.?. Il 29 marzo l’Anffas locale sarà presente in piazza Don Giustino per promuovere l’associazione ed i lavori realizzati. In tutte e tre le giornate sarà allestito il tavolo per contribuire alla ricerca TELETHON.

Anffas Onlus Modica

Via Circonvallazione Ortisiana 206 A/1 ex Treppiedi Sud

Ore 09.30

In occasione della Giornata Anffas Modica effettuarà la premiazione delle classi vincitrici del concorso “A scuola tra integrazione ed inclusione sociale”, progetto indetto dall’Associazione e rivolto alle classi primarie e secondarie di primo grado degli Istituti comprensivi “Raffaele Poidomani”, “Carlo Amore” , “Santa Marta”, ”Giovanni XIII”, “De Amicis”, “Piano Gesù”, “Denaro Papa”, “Risorgimento”, “Sant’Elena”, Giovanni “Falcone”

Anffas Onlus Patti

Via Luca Della Robbia 129 -Patti

Dalle 09.30 alle 17.00

I ragazzi, famiglie, volontari e operatori accoglieranno la cittadinanza presso il Centro Diurno per trascorrere una giornata all’insegna della conoscenza, dell’informazione, del confronto e della gioia di stare insieme. Verranno condivisi i percorsi realizzati dall’associazione attraverso le testimonianze dei ragazzi, dei familiari, di volontari e operatori.
Sono previste due proiezioni del video-documentario “A piccoli passi verso…UN’ESPERIENZA STRAORDINARIA!” alle ore 10.30 ed alle ore 15.30.
Il video racconta l’esperienza di inclusione socio-lavorativa vissuta da molti giovani con disabilità sul territorio e mostra come l’utilizzo delle risorse al servizio della piena realizzazione e dell’indipendenza di ogni essere umano possa contribuire ad armonizzare le “diversità” e creare una società più giusta, più vera e rispettosa della dignità di ciascuno e di tutti.
Anffas Onlus Palazzolo Acreide

Il 27 marzo c/o Aula Magna Istituto d’Istruzione Superiore di Palazzolo Acreide in via A Uccello – Palazzolo Acreide

Dalle 10.00 alle 12.30

L’incontro è dedicato al tema della vita indipendente e al conseguente diritto all’autonomia e autodeterminazione delle persone con disabilità. Durante l’incontro ci sarà un momento di intrattenimento a cura dei ragazzi del Centro Diurno di Anffas Palazzolo e delle alunne del Liceo delle Scienze Umane di Palazzolo. Si discuterà anche di inserimento lavorativo. Il programma dell’evento è disponibile cliccando qui

Il 1 aprile c/o Basilica di San Paolo Apostolo – Palazzolo Acreide

Ore 21

VI edizione del “Passio”, spettacolo itinerante della morte e passione di Cristo. La locandina è disponibile qui

Anffas Onlus Ragusa

c/o Anffas Onlus Ragusa – via E. Lupis 97 (Ragusa)

Dalle 10.30 alle 17.30

L’Anffas Onlus di Ragusa apre le porte del proprio Centro Diurno a tutti coloro che vorranno trascorrere una giornata all’insegna dell’inclusione sociale e conoscere la quotidianità dell’Associazione.  Il tema di quest’anno è “Ho Diritto ad una Vita Indipendente”: sarà una giornata all’insegna di seminari multimediali, performance, esibizioni, momenti di riflessione e laboratori creativi interattivi, per tutte le età, per tutti i gusti. La partecipazione attiva e il diretto coinvolgimento degli ospiti dell’Associazione sarà una costante di tutta la giornata. Il programma dettagliato della giornata è disponibilecliccando qui

Anffas Onlus Scordia

Via Bologna 4 – Scordia

Dalle 09.30 alle 16.30

Alle 09.30 sarà aperta la sede di Anffas Scordia, alle 10.00 ci sarà la mostra fotografica “Nulla su di noi senza di noi”, alle 11.00 arriveranno i vespisti dell’Associazione “22 Vintage”, alle 13.00 ci  sarà il pranzo sociale con le famigli e e i volontari, alle 15.00 il Torneo con la squadra di calcio “SSD Città di Scordia” e il “Movimento Tra Noi”; alle 16.30 inizierà la seconda edizione di “Pasticceria Anffas”; alle 17.30 il sorteggio del premio “Uovo di Pasqua” e alle 18.30 i saluti finali. La locandina è disponibile a questo link
Anffas Onlus Siracusa

Via Brenta 41, 96100 Siracusa

Dalle 09.30 alle 13 e dalle 16.00 alle 19.00

La giornata si svolgerà con la presenza degli operatori e dei ragazzi e durante la mattina verranno svolte le normali attività socio-educative del centro. È prevista la presenza di alcune rappresentanze scolastiche tra istituti superiori e comprensivi e saranno proiettati alcuni filmati, relativi ai più importanti momenti dei ragazzi in Anffas. È prevista inoltre un’esposizione dei lavori realizzati dai ragazzi durante le ore di laboratorio di ceramica

Cooperativa Sociale Brolo Integrazione

c/o Centro La Rosa Blu – Contrada Piano, Brolo (Messina)

Dalle 17 alle 19

Proiezione del videodocumentario “Fratelli e Sorelle d’Italia” e del filmato del progetto “A piccoli passi”. Dibattito a seguire.